APPARECCHIO PER I DENTI PER BAMBINI: QUANDO? COME? PERCHÉ? In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
29-04-2019

Apparecchio per i denti per bambini: quando? Come? Perché?

Mano a mano che prende forma il sorriso di nostro figlio, i genitori si trovano spesso a porsi una domanda fondamentale: è il caso di correggere i denti storti del bambino? È già tempo di rivolgersi ad un dentista? I pediatri consigliano di fissare la prima visita intorno ai 3 anni. Ma come dobbiamo comportarci se ci accorgiamo che i denti di nostro figlio non sono perfettamente dritti? Dobbiamo rivolgerci ad uno specialista per sfatare i nostri dubbi? Quale potrebbe essere il momento giusto, se serve, di mettere l'apparecchio ai denti dei nostri bambini?

 

Dentista, pedodontoiatra, ortodontista: qual è la figura più adatta a cui rivolgersi?

 

Spesso sentiamo parlare di diverse figure che hanno a che fare con la cura dei denti, per questo motivo è importante fare chiarezza. Il pedodontoiatra, innanzitutto, è un dentista che ha compiuto studi specifici sul trattamento dei denti in età pediatrica ed è quindi il punto di riferimento per la cura dei problemi dei più piccoli. Inoltre è proprio il pedodontoiatra che aiuta i genitori nell’educazione all’igiene orale e svolge un ruolo fondamentale nella prevenzione e nella cura delle carie. Consiglia ad esempio quale dentifricio, il tipo di spazzolino, se integrare o no del fluoro etc.

Un dubbio che in molti hanno è quale sia la differenza tra dentista ed ortodontista: di fatto, il secondo è un odontoiatra che si occupa nello specifico di intervenire sulle malocclusioni della bocca e sull’allineamento dei denti. Sono, quindi, le figure professionali di riferimento per far fronte a diagnosi, prevenzione e trattamento di qualunque problema riguardi la bocca di bimbi e ragazzi e in alcuni casi queste due figure possono coincidere, come nel mio studio dove personalmente seguo a 360 gradi i più piccoli.

 

 

Perché mettere l'apparecchio ai denti?

 

Non esiste un solo tipo di apparecchio, infatti i dentisti possono proporre diversi tipi di trattamento finalizzati ad avere “denti dritti” ma è importante anche correggere le malocclusioni della bocca nel rispetto di una corretta masticazione e postura. Alcuni apparecchi correggono la posizione dei denti, altri intervengono sulle ossa mascellari. Un apparecchio, infatti, può raddrizzare un dente, oppure allargare il palato per permettere all’intera arcata dentale di avere spazio sufficiente per l’eruzione, chiudere eventuali fessure interdentali, correggere il posizionamento di mandibola e mascella nel caso in cui siano alterate (II e III classi scheletriche ), e molte altre funzionalità specifiche come correzione di alterazioni nella deglutizione, respirazione orale, apnee notturne e correzione di abitudini viziate (es succhiamento dito, interferenza labbro inferiore etc). Talvolta è consigliabile una collaborazione tra il dentista e altri specialisti quali logopedisti, otorini, osteopati e fisioterapisti per il benessere del bambino.

È fondamentale, quindi, chiedersi per quale motivo nostro figlio ha bisogno di un apparecchio, che problema bisogna risolvere e qual è il trattamento più corretto per raggiungere l’obiettivo.

Nel caso di problemi estetici di disallineamento dentale, quando si tratta di ragazzi adolescenti, è possibile anche intervenire con trattamenti ortodontici estetici come l’apparecchio invisibile.

 

Come valutare se è necessario mettere l'apparecchio?

I dentisti, dopo un’accurata visita e l’analisi di lastre, consigliano il trattamento in quelle situazioni nelle quali i denti sono  “storti” oppure le discrepanze cranio-facciali tali da rendere complicata ad esempio la pronuncia di alcune lettere, la deglutizione o una masticazione corretta.

Talvolta inoltre i problemi di malocclusione possono avere conseguenze come cefalee localizzate oppure difficoltà a mantenere la postura corretta. Inoltre, un dente storto è spesso più difficile da pulire e un’igiene orale non attenta o precisa è uno dei fattori di rischio di insorgenza delle carie.

In sintesi, molti dentisti consigliano di mettere l’apparecchio ai bambini che presentano problemi diagnosticati che, se non vengono trattati durante l’età evolutiva ovvero a partire dai 6/7 anni, rischiano di degenerare in futuro e talvolta in età adulta necessitano di interventi più complessi, a volte anche chirurgici.

Hai bisogno di fare una visita a tuo figlio per assicurarti che i suoi denti siano in un buono stato di salute?

Chiamaci al numero 039 95 78 58  o prenota la tua visita scrivendoci!

 

Ultima modifica il Giovedì, 02 Maggio 2019 10:27

Notizie più lette

User Login

Contattaci Ora

Compila questo modulo per richiedere informazioni o preventivi. Sarai ricontattato prima possibile.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.
 
Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy policy.
captcha
Ricarica

Questo sito utilizza i COOKIES per migliorare l'esperienza generale del sito. Continuando a navigare sul sito accetti l’utilizzo dei cookies. Per accettare in via permanente e rimuovere questo avviso fai click su "accetto i cookies" o per maggiori informazioni leggi l'informativa sui cookies. Informativa cookies